Edilizia, un’attività lasciata allo sbando?

L'edilizia è, da tempo e in misura "prepotentemente" maggiore, un settore caratterizzato da un alto indice di infortuni sul lavoro e da un' incidenza purtroppo elevata di malattie professionali.

Le cause? Oltre a un progressivo invecchiamento della forza lavoro, si annoverano sia il vincolo delle previsioni per il prepensionamento - contenute nel D.lgs. 4/2019 - alla sostenibilità delle misure in bilancio, sia una normativa appannaggio dei lavoratori dipendenti e che non tutela in nessuna misura autonomi e artigiani (lavoratori, questi, che rappresentano la percentuale preponderante del settore).

Quali soluzioni allora?

L' ing. Sergio Vianello, Presidente di Unapri - Unione Autonoma Professionisti Italiani - propone in questo articolo

https://www.altalex.com/documents/news/2020/11/22/edilizia-attivita-lasciata-allo-sbando

alcune interessanti riflessioni e spunti di dialogo su una tematica che merita certamente un' attenzione crescente.

I commenti sono chiusi